È calato il sipario su Bit2015, la 35esima edizione della Borsa Internazionale del Turismo che si è tenuta a Milano dal 12 al 14 febbraio. Sarà che si è svolta durante San Valentino, ma è stato amore a prima vista.

1610872_766949400065752_8397938710500418788_n

Ci siamo recati alla Bit perchè sono circa due anni che dedichiamo particolare attenzione all’ideazione e realizzazione di strategie di comunicazione online per il mondo alberghiero. Ci crediamo perchè si tratta di un settore molto attento alle novità e ai benefici e siamo consapevoli dei vantaggi che un rafforzamento della presenza in rete può rappresentare in termini di reputazione del marchio, dialogo diretto con i clienti e aumento delle revenues (disintermediazione).

Per questo motivo siamo contenti che l’edizione si sia confermata un successo con la partecipazione di 61.781 visitatori e circa duemila espositori presenti in rappresentanza di tutte le Regioni italiane e di cento Paesi da tutto mondo.

10991400_767086826718676_6910287786012339361_n

«Il dato dell’incremento del 96 per cento del business match fa riconquistare a Bit un ruolo da protagonista nel mondo degli affari del turismo – commenta Enrico Pazzali, amministratore delegato di Fiera Milano. – Bit2015 ha rappresentato un vero e proprio apripista per EXPO, in coerenza con la nostra strategia che punta a consolidare una piattaforma di business internazionale, valorizzando l’Italia, il suo territorio e le sue eccellenze, come driver di sviluppo per l’industria del turismo e il Sistema Paese nel suo complesso, oltre a dare spazio alle destinazioni e ai trend emergenti».

Momenti centrali della Fiera: il primo Congresso Annuale del Turismo (Primo congresso annuale del Turismo: i millenials, i social e il lusso), l’incontro con Foody (impresentabile anche dal vivo) e il tentativo di impadronirci dello stand di un nostro cliente, il Boscareto Resort and Spa.

10361331_767628319997860_5087829312152126785_n

 

10978500_769168219843870_9196166932143471806_n

11001750_769168256510533_3798382409000813404_n

Vi lasciamo con un consiglio di Lynn Gordon che in “52 cose da provare una volta nella vita” ci suggerisce questo: “Seguite l’impulso del momento (senza programmare nulla, nel giro di otto ore) e salite su un aereo o fate il pieno alla macchina e partite. La meta non ha importanza. L’obiettivo è viaggiare con poco bagaglio, stendere le ali e mettere alla prova la vostra capacità di mollare tutto. Lanciarsi istintivamente in un’avventura e allontanarsi per un po’ dalla propria vita è una sensazione straordinaria di libertà.

Viva il viaggio con le sue mille destinazioni diverse.

Luca Naj-Oleari

About Luca Naj-Oleari

Founder & Affounder di Almacreativa

© 2018 Almacreativa. Tutti i diritti riservati.